Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

AL VIA IL PROCESSO PER IPOTIZZATA TRUFFA AGGRAVATA E CONTINUATA.

CI COSTITUIAMO PARTE CIVILE. VI UNITE A NOI?

Consorzio Indagato NS 9 5 2017 

E' in programma il prossimo 3 aprile 2018 (ore 9 )presso il Tribunale di Tempio la prima udienza nel procedimento penale nei confronti di membri del Consiglio di AmmInistrazione del Consorzio Costa Smeralda negli anni dal 2011 al 2013, "imputati dei reati p.p dagli artt. 640, 110 – 61n.11 e 61 n.7 del codice penale.

I fatti di cui sono chiamati a rispondere Mariano Pasqualone, Renzo Persico, Stefano Morri e Pietro Cannas furono esposti nel corso del 2015 dall'APICS (nel frattempo disciolta,, malgrado il mio dissenso di presidente pro-tempore) dopo che da un parziale accesso agli atti del Consorzio ( ottenuto solo dopo una sentenza del giudice),  aveva messo in evidenza il manzato aggiornamento delle quote consortili, dopo gli ampliamenti degli alberghi di di proprietà do detiene la inattaccabile maggioranza relativa delle quote consortili e nomina tutti gli organi di gestione e di controllo del Consorzio, operando così in pieno conflitto di interesse e in danno di molti consorziati. Si tratta solo della punta dell'iceberg. Molto di più potrebbe risultare nel corso del procedimento.

La giustizia farà il suo corso ma è questa la prima occasione nella storia del Consorzio per fare chiarezza e richiedere di riportare il Consorzio a quello che era ai tempi del Principe e per risarcimenti milionari,  attraverso la "costituzione di parte civile".

Vi unite a noi? Scrivetemi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Infatti nel corso della causa i consorziati che si saranno costituiti in giudizio potranno avere accesso a tutti gli atti pertinenti alle richieste di parti civile. Di queste converrà ragionare e riferire in privato e a cose avviate, per non dare anzitempo notizie a vantaggio degli imputati. E' l'ultima spiaggia e un'occasione imperdibile. Non restate alla finestra a guardare. Agite. Per favore.

e-max.it, posizionamento sui motori

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login