Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Un Consorziato che ha chiesto l’anonimato (che è sempre garantito a chi lo richiede) ci ha scritto.

Liscia Ruja spiaggia

«E’ senz’altro meritevole da parte del gruppo Qatar, che finalmente investa seriamente nei suoi quattro importanti hotel in Costa Smeralda, dopo una quiescenza che dura da sei anni.

Ricordiamoci però che il Qatar è proprietario di oltre un miliardo di Euro di immobili in Costa Smeralda, con i 4 alberghi di lusso, i 2400 ettari di terreno, Porto Cervo Marina, il Cantiere Navale, il Tennis Club, il Centro Congressi, negozi, uffici, vari ristoranti e bar, che da anni sono lasciati abbandonati ed allo sbaraglio. Basti pensare al ristorante a Porto Cervo Marina chiuso da anni perché ci piove dentro ed il Marina che quindi moriva.

Piove da anni dalla famosa Piazzetta di Porto Cervo fin dentro i negozi del Sotto-piazza. Piove anche ai garage sotto Piazzetta degli Archi. 

Peggio ancora, la carenza di parcheggi soffoca Porto Cervo, la capitale della Costa Smeralda. 

Così anche per le sue spiagge, senza bagni, con pochi miseri, polverosi parcheggi e strade dissestate e la quasi totale assenza di marciapiedi e di piste ciclabili.

Per risolvere questo degrado e per valorizzare i terreni del Qatar ancora non costruiti, gli astuti manager aspettano che se ne occupi il Consorzio Costa Smeralda, ad asfaltare strade e finanziare urgenti lavori infrastrutturali con soldi delle quote consortili dei piccoli consorziati, che già faticano a pagare le quote (la morosità aveva raggiunto il 30%).

Il Qatar Holding dovrebbe invece capire che, colmando le varie carenze infrastrutturali e migliorando i servizi, nonché l'aspetto generale della Costa Smeralda, mettendoci un suo generoso investimento, il suo patrimonio immobiliare generale in Costa Smeralda potrebbe perfino raddoppiare.

O il Qatar è corto di soldi, o è carente di buoni consigli finanziari.»

Commenti?  Comments anyone?

e-max.it, posizionamento sui motori

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login