Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Fate sentire la vostra partecipazione iscrivendovi alla Newsletter nel modulo qui a destra e in alto.

Lettera aperta dell'APICS al dottor Mariano Pasqualone. Trasmessa ieri, 6 agosto 2015.

Intestazione APICS

Preg.mo Dottor Pasqualone, buongiorno.

Il Consiglio Direttivo dell’APICS, ha il piacere di portare alla sua attenzione questo messaggio.

Dalla Nuova Sardegna di domenica 2 agosto, leggiamo la notizia relativa al CDA della Servizi Consortili come un forte segnale di cambiamento. Cui, forse, la nostra attività non è del tutto estranea.

La sua pronta e abile mossa conferma che il dissenso da lei manifestato nel CDA del consorzio in tema di compensi agli amministratori della Servizi Consortili non era di facciata. Grazie.

Ora ci permetta invitarla a stabilire al più presto un dialogo con la nostra Associazione per chiudere un capitolo difficile e aprirne uno positivo, propositivo e fattivo. Nell’interesse del consorzio tutto.

Le nostre aspirazioni e proposte le conosce; le ha sentite al nostro convegno e in assemblea. Sediamoci quanto prima allo stesso tavolo e realizziamo insieme il cambiamento, la rinascita.

Se ci riuscissimo, non sarebbe più impellente la partecipazione dei singoli consorziati negli organi di amministrazione, gestione e controllo dell’organizzazione consortile. Seppure partecipazione, democrazia e buon senso continueranno a giustificarlo.

Se tutto ciò che in quegli organi si progetta e delibera, se gestione e metodi sono trasparenti (salvo serie e provate necessità di riservatezza tattica) e se si opera nell’interesse di tutti i consorziati e degli operatori in Costa e del territorio.

Se ci sono trasparenza, etica, buon governo, onestà, collaborazione e deterrenza; insomma quel fondamentale "senso di giustizia del buon padre di famiglia" richiamato nello statuto del consorzio, e si passa dai conflitti d’interesse agli interessi comuni, tale estenuante lavoro di controllo diventa superfluo, inutile, immotivato.

Se le scelte politiche e amministrative sono approvate e sostenute dai cittadini e dai consorziati anziché calate dall’alto da interessi di parte, si evitano conflitti di ogni natura e si può passare all’azione con grande tempestività ed efficienza.

L’Harrods Village ne è un bell’esempio.

La newsletter del Consorzio è uno strumento fantastico per informare i nostri “cittadini” della vitalità e della vita di Porto Cervo, delle decisioni e delle azioni del suo governo. Usiamola per rendere il Consorzio una bella casa di cristallo.

La presenza di una rappresentanza dei consorziati dell’APICS nel consiglio di amministrazione è importante soltanto se c’è bisogno di un “occhio vigile e di un orecchio attento” come s’imponeva (e come!) nei dodici anni trascorsi.

Lei ora può dimostrare che (con i nuovi investitori finalmente in sella) non c’è n’è più bisogno e che i consorziati possono dormire sonni tranquilli, credere nella Rinascita della Costa Smeralda, e ripristinare il “life-style” di Porto Cervo. In questo caso noi siederemo al vostro fianco e non più di fronte a voi.

Grazie per la sua attenzione.

Il consiglio direttivo dell’APICS.

Porto Cervo, 6 agosto 2015.

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login