Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Consorzio (per il loro tornaconto) ma Condominio per la riscossione delle quote.

CONSORZIO COSTA SMERALDA cda

I Padroni del Consorzio, pretendono di gestire le assemblee, i consigli di amministrazione e l'intero Consorzio secondo con le regole da loro imposte, con lo statuto da loro riscritto adottando i criteri della libera associazione ma quando si tratta di imporre il pagamento di quote (che sempre più consorziati considerano vessazioni ingiustificate, per non parlare di "pizzo") fanno ricorso al giudice ottenendo il "decreto ingiuntivo" appellandosi a norme riservate ai Condomini.

Con la recente legge, per i condomini le regole sono finalmente chiare, soprattutto a proposito di validità delle assemblee e delle loro deliberazioni, di accesso ai documenti (tutti) e di gestione amministrativa.

Per le associazioni invece, il vuoto legislativo resta ancora tale che ogni caso è fonte di incertezze e interpretazioni e, dove vige la legge del più forte o del più furbo, come in un selvaggio far-west.

Che poi, che per le loro prevaricazioni si avvalgono di avvocati che, apprendiamo da fonti bene di prima mano, si farebbero ricompensare con una percentuale sulle somme così recuperate, (ovviamente a carico dei consorziati e che spiega la ferocia dimostrata) sulle somme così recuperate, è una notizia che richiederebbe un approfondimento presso la corte e lo stesso ordine degli avvocati. Forse è anche per questo che negli ultimi mesi la battaglia per impedirci l'accesso agli atti (magrado una chiara sentenza) ha assunto toni da guerra totale.

Sono questi aspetti di un atteggiamento ostile e di una gestione sulla quale, passata l'attuale buriana, si dovrà chiedere un parere pro-giustizia ai giudici nelle più diversi sedi competenti, incluse quelle sui diritti dell'uomo e della Corte Europea di Giustizia.

A meno che, qualcuno dei Consorziati non abbia già chiesto al magistrato: "ma il Consorzio Costa Smeralda è un'associazione o un condominio o, come si scrive nella sentenza, ConsorMinio?"

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login