Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

LA NUOVA IL PRINCIPE

 

La notizia pubblicata nelle ultime ore da La Nuova Sardegna (Guido Piga) è di quelle che riaprono il cuore alla speranza.

Sua Altezza Karim starebbe trattando l’acquisto delle società controllate dalla QIA e che, pur rappresentando circa il 25% della Costa Smeralda, ne hanno il controllo assoluto.

I consorziati sono tutti pronti a incoraggiarlo e supportarlo. Dopo l’avida e oscurantista tirannia di Tom Barrack e dei suoi accoliti, tuttora inchiodati a orride poltrone (e tuttora oggetto di molte indagini penali e fiscali) il ritorno di un monarca illuminato trasformerà il deserto morale in splendidi giardini.

In attesa di conferme ufficiali, non ci resta che incrociare le dita.

Tutte le notizie qui.

Riproponiamo la lettura e l'esempio proposto dal presidente dell'APICS.

 

LETTERA APERTA ALL'AVV. RENZO PERSICO, presidente pro-tempore del

CONSORZIO COSTA SMERALDA.

c.p.c. a

Tutti gli Organi del Consorzio Costa Smeralda.
Porto Cervo, 16 giugno 2015.

Buongiorno Avv. Persico.

Le scrivo sia come consorziato, sia come presidente dell'APICS, dunque rappresentante di una moltitudine di consorziati, secondo quanto deliberato recentemente dal direttivo della nostra Associazione.

Le scrivo in riferimento alla sua circolare del mese di maggio.

Le scrivo malgrado lei (e con lei l'intero consiglio di amministrazione e gli organi di controllo) non si sia degnato di dare risposta alcuna alle diverse lettere di richiesta e proposta presentate da me personalmente e dall’APICS, anche tramite il nostro legale, negli ultimi mesi e anni.

clown

La calunnia uccide. Stiamo lontani dagli assassini se non vogliamo diventarne complici.

E’ stagione di assemblea elettiva, di rinnovo di presidenti e consiglieri e ritorna la frenetica caccia di amici dell’ultima ora, di sostenitori, di servi sciocchi, di promesse che non saranno mantenute. Per farne incetta e coalizzarli conviene mirare a un nemico, preferibilmente più debole perché più indifeso e privo di quelle notizie, vere o false, che nei salotti buoni determinano il successo di un giorno e il fallimento di una vita.

E’ dunque tempo di calunnie, sempre gravi, a volte devastanti perchè non permettono difesa alcuna.

A proposito di questo tema permettetemi di proporre a chi ci segue, alcune riflessioni di Papa Francesco, estratte dall’Osservatore Romano e che potrete trovare per intero qui

 

 

Porto Cervo, 16 giugno 2015.

 

Gentili associati APICS e Consorziati della Costa Smeralda.

Numerosi di voi ci hanno chiesto indicazioni su come regolarsi a proposito delle quote richieste nelle scorse settimane dal Consorzio e dalla Servizi Consortili, alla luce di quanto da noi segnalato negli ultimi mesi.

In ossequio del vecchio saggio che afferma «Non datemi consigli, so sbagliare da solo", con i colleghi del direttivo APICS, abbiamo concluso che la sola cosa che potevamo fare è dare un esempio, che ognuno può liberamente seguire o no.

LETTERA APERTA ALL'AVV. RENZO PERSICO, presidente pro-tempore del

CONSORZIO COSTA SMERALDA.

c.p.c. a

Tutti gli Organi del Consorzio Costa Smeralda.
Porto Cervo, 16 giugno 2015.

Buongiorno Avv. Persico.

Le scrivo sia come consorziato, sia come presidente dell'APICS, dunque rappresentante di una moltitudine di consorziati, secondo quanto deliberato recentemente dal direttivo della nostra Associazione.

Le scrivo in riferimento alla sua circolare del mese di maggio.

Le scrivo malgrado lei (e con lei l'intero consiglio di amministrazione e gli organi di controllo) non si sia degnato di dare risposta alcuna alle diverse lettere di richiesta e proposta presentate da me personalmente e dall’APICS, anche tramite il nostro legale, negli ultimi mesi e anni.

 

PRO MEMORIA N. 1. IL 97% del 29%. Non fanno un record di sostenitori. Solo tracotanza.

Dopo l’elezione del Consiglio di Amministrazione del 2011, proponiamo a chi avesse ancora un pizzico di interesse al Consorzio Costa Smeralda, la lettura di quanto (più o meno correttamente) riferito dalla stampa regionale. Un pizzico di cronaca di questi anni, sempre in attesa che nel rispetto della sentenza del tribunale e del diritto di migliaia di consorziati, sottoscriva rilasci copia dei suoi verbali successivi a quello del 12 Aprile 2013.

Iniziamo di questo link alla Nuova Sardegna del 26 luglio 2011.

Previsto-Infuocato-CDA

Previsto un infuocato CDA. Clicca su immagine per leggere tutto.

 

 

CONVEGNO SU YACHT E SINDROME DEL LUSSO.

Domani a Porto Cervo.

Il Consorzio non ci ha informati, a conferma di quanto abbiamo scritto pochi giorni fa sulla informazione e promozione con un preavviso decente. L'amministrazione comunale di Arzachena, il cui sindaco parteciperà, l'ha comunicato oggi su Facebook.
Se ci fosse qualcuno interessato ecco la locandina.

 

YACHT CONF A PORTO CERVO

 Premesse - La Situazione - Disapprovazione e contrasto - Prime proposte.

Il consiglio direttivo dell’APICS  ha approvato il seguente documento programmatico  “Missione, finalità e  modalità dell’APICS” cui ispirerà la sua attività nei prossimi anni.

Intestazione APICS

Premessa.  Scopi e finalità dell’Associazione.

Giusto il suo Statuto, L'associazione APICS, si propone di migliorare qualitativamente la Costa Smeralda e conseguentemente la godibilità delle vacanze negli immobili degli associati, di allungare la stagione turistica; la valorizzazione degli stessi immobili, nonché la loro redditività; formulare proposte per il miglioramento dei servizi gestiti dal Comune di Arzachena e dal Consorzio Costa Smeralda e dalle loro società controllate, nonché per la loro migliorata efficienza ed economicità.

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login