Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Della Serie Amarcord. Capitolo 3.

Scendere all'Hotel Cervo a marzo.

Nel 1974 la pensione completa (non c'erano molti altri ristoranti attivi all'ora) all'Hotel Cervo costava lire 10.000 al dì.

Rivalutata e tradotto in Euro (secondo le tabelle ufficiali Istat) l'importo oggi sarebbe uguale a € 66,1. Troppo poco, certo ma...

Costa-Smeralda-Prezzi-Hotel-1974

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il gruppo risparmia il 12

Riprendendo quanto pubblicato dal Forum (Blog) dell'APICS due giorni fa, dobbiamo registrare che ponendo, pochi mesi fa, la questione dello scandaloso metodo di calcolo delle carature e dunque del calcolo delle quote a carico dei consorziati, non abbiamo scoperta l’acqua calda ma semplicemente riproposto un grave problema troppo a lungo (e non per caso, ma colpevolmente) trascurato dagli amministratori del Consorzio Costa Smeralda.

La questione era già stata sollevata negli ultimi anni dello scorso millennio.

Ne abbiamo trovato la cronaca in una vecchia pagina de "La Nuova Sardegna" del 24 luglio 2000 “,  a cui vi rimandiamo per la lettura integrale.

Qui ci limitiamo a citare alcuni dei passaggi più significativi, in attesa di approfondire la questione posta allora e che si impone nuovamente oggi.

1

SASSARI. La rivolta dei piccoli proprietari nei confronti del Consorzio Costa Smeralda potrebbe trovare un autorevole, seppur involontario, alleato nella corte d'appello di Sassari.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Costa-Smeralda-opuscolo-1974Penso di poterlo ammettere senza dovermi vergognare troppo. Alla mia età ricordare chiaramente i fatti del 1974 non è facile. Tuttavia, qualche giorno fa dal mio archivio è spuntata una cartella stampa sulla Costa Smeralda di quell’anno. Fu distribuita in occasione della presentazione di un’Audi. Probabilmente la nuova Audi 50. Ma non è di questo che voglio parlare.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

CONSORZIO-COSTA-SMERALDA-cdadal Blog dell'APICS riprendo la sorpredente domanda e alcune annotazioni alla luce delle dichiarazioni fatte in assemblea di uno degli avvocati del Consorzio.

 

C’E’ DAVVERO UNA STRANA ALLEANZA TRA CONSORZIO E TRIBUNALE?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Apics blogPERINI ELETTO PRESIDENTE PER DARE VIGORE AL RINASCIMENTO DELLA COSTA SMERALDA.

 

Si è tenuta nei giorni scorsi l'assemblea dei soci dell’APICS per fare il punto sullo stato del Consorzio Costa Smeralda, la gestione del territorio e i rapporti tra Consorzio Costa Smeralda e consorziati.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

1 4 Milioni per il condono

EVASORI O ELUSORI?

DOBBIAMO PAGARE L’IVA PERCHE’ LO STATUTO E’ SPUDORATAMENTE VIOLATO.

Una violazione plateale che spiega perché la Smeralda Land S.r.l. (oggi Land Holding) ha pagato 1,4 milioni per condono fiscale e ravvedimento operoso.

Le fatture, emesse e quietanzate solo dopo che il pagamento è stato effettuato, mettono in evidenza l’aggravio dell’IVA, sia per la Servizi Consortili Costa Smeralda Spa (SCCS) sia per il Consorzio Costa Smeralda (CCS).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Atto-di-diffida-TitoloNon vi portiamo questa notizia a cuor leggero ma il dovere dell'informazione ce lo impone. E' in ballo la vostra libertà di decidere autonomamente cosa sia meglio fare: abbandonare il consorzio unilaterlamente? chiederne lo scioglimento? o lavorare per la sua rinascita? In ogni caso il tempo di rompere gli indugi e la tentazione di pensare "apres moi le deluge" è trascorso da tempo. Lo stesso può dirsi per il pagamento delle quote sempre più incontrollate, a volte erronee e spesso ingiustificate. Sono come le tasse. Ingiuste e eccessive perché chi paga lo fa anche per chi non paga.

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login