Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

CHI PAGA?

Preg.mo Dott. Manca, buon giorno.
La ringrazio per aver dato risposta, seppur molto parziale, alle mie domande formalmente presentate lo scorso mese di maggio e ricevute poche ore fa.
Mi permetta di farle notare che per rispondere a due delle mie otto domande sono stati necessari diciassette giorni. Un segno tutt’altro che incoraggiante sull’efficienza dei nostri apparati amministrativi. D’altronde, ne devo dare atto, non si può pretendere molto da un Consorzio che deve gestire circa quattromila consorziati con una sola persona. Lei: il direttore generale. Converrà con me che forse è tempo chiederci se ha senso avere un direttore generale che deve dirigere solo se stesso.

I bilanci del 2013 in approvazione all’imminente assemblea del 29 luglio 2014.


All’apparenza si presentano in modo impeccabile i bilanci che saranno presentati fra pochi giorni ai tenaci consorziati che non desistono dal partecipare alla recita dell’Assemblea Annuale. Un tantino sintetico, forse, ma così si perde meno tempo a leggerli, approvarli e quindi si arriva prima al buffet gentilmente offerto da loro stessi a se stessi (o si tratta forse di un cortese omaggio della Sardegna Resorts Spa? Lo chiederemo).
Se però un consorziato si chiede dove figurano gli emolumenti pagati al Consiglio d’Amministrazione della Servizi Consortili (in spudorata violazione dello spirito dello Statuto del Consorzio), dove figuri l’auto di rappresentanza del presidente che, poveretto non può permettersi di comprarne una, visto che il suo emolumento è di soli 250.000 euro l’anno.

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login