Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dopo i decretiingiuntivi, partone le ipoteche e pignoramenti.

Dopo la raffica di decreti ingiuntivi che il Consorzio Costa Smeralda ottiene dal Tribunale di Tempo in conseguenza della ormai famosa Sentenza 608/2015, confermata dalla Corte di Appello di Cagliari (sede distaccata di Sassari), oggi abbiamo notizia - per la prima volta - dell’esecuzione lampo di un’iscrizione di ipoteca e della richiesta di pignoramento, per la vendita all’asta, di una proprietà a Porto Cervo.

Casa ipotecata

L’aspetto più incredibilmente assurdo di questa vicenda è che il tutto parte dal mancato pagamento di poco più di 7000 euro, subito salite a 8500, accresciute di altri 1900 per interessi. Così che in 8 mesi ciò che poteva essere risolto con un paio di telefonate e meno di 8000 euro è diventata per il proprietario un’emergenza e un gravame  raddoppiato in pochi mesi. Ma il conto sarà ancora più salato, al Consorziato moroso suo malgrado (perché mai informato) toccherà pagare anche le spese per la cancellazione dell’ipoteca, scoperta (anch’essa) casualmente grazie alla segnalazione della sua banca.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ultima Chiamata

E’ indispensabile e urgente costituire un Comitato (che chiamerei “Comitato Davide per Costa Smeralda”) a cui partecipino almeno 50 Consorziati che si impegnano a versare quote annue di almeno 500 Euro per i prossimi 3 anni. Il Comitato sarà rappresentato da un presidente e e avrà un tesoriere diverso dal presidente.

A questo punto scusate se, esco dalle scarpe di ex-presidente dell’APICS incaricato dall’ex-Consiglio Direttivo (nel frattempo dileguatosi come neve al sole) di vestire i panni di favore di “Davide” contro Golia.

Per chi legge per la prima volta, mi presento. Sono l’ex-consorziato  Giancarlo Perini e non sono avvocato ma laureato in Economia e Commercio e giornalista/scrittore. 

CCS Associazione a Delinquere

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nella bibbia Davide sconfigge Golia. Come andrà a finire a Porto Cervo?

Si deve dare a Davide la forza necessaria per battere Golia. Non si può più restare a guardare.

 Dipenderà proprio da lei e dal costituendo Comitato “Davide per la Costa Smeralda” (#DavidePerLaCostaSmeralda. Nel Consorzio ci sono molti Davide ma sono dispersi e manca loro la fionda o le pietre con cui sconfiggere Golia. 

A questo punto se lei sta con il Filisteo può non andare oltre; se mai avesse principiato a leggerci.

Se invece si sente anche lei un Davide, consideri questo.  

Il Consorzio è un ibrido mostruoso che quando fa comodo è “associazione” ma diventa “Condominio” quando si tratta di ottenere, con generosa disponibilità, i famigerati “Decreti ingiuntivi”.

Consorzio Indagato NS 9 5 2017

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per i consorziati in Costa Smeralda che non sono iscritti alla nostra Newsletter gratuita (basta indicare il propro nome e indirizzo e-mail nelle due caselle in alto, a destra) pubblico qui il suo contenuto per conoscenza diretta:

Chiusura Indagini US

Prima Comunicazione da Giancarlo Perini. (https://giancarloperini.com) 

E’ tempo di investire in Costa Smeralda!

Davvero investireste in Costa Smeralda, firmando un matrimonio indissolubile - almeno fino al 2050 - che vi farà pagare quote superiori imposte comunali?

Matrimonio in cui non avreste il benché minimo diritto di dire la vostra? In totale asservimento?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Porto Cervo 2019 (cliccare per vedere l'ultimo colpo di genio).

Bisogna ammettere che c’è davvero qualche genio al Consorzio. 

Pur di far quadrare i conti e farli apparire splendidi ne inventano una più bella dell’altra. 

Prima fanno cassa con richieste lunari a molti consorziati, di cifre astronomiche con il pretesto di qualche violazione a qualche loro regolamento; di solito quello edilizio. Usando per questo la loro “sorveglianza” a mo’ di KGB locale. 

Poi entra in scena il poliziotto “buono” e fanno la parte delle persone ragionevoli per accontentarsi di qualsiasi cifra.

parcheggio incustodito la proprieta non risponde di eventuali danni

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva


Hotel Romazzino 2009 Polo 3

Lettera Aperta 

A un consorziato che propone di delegarci alla prossima assemblea elettiva DEL 31 LUGLIO 2019.

Buongiorno signor Consorziato e grazie per avermi onorato della sua proposta di rappresentarla alla prossima assemblea del Consorzio Costa Smeralda.

Perdoni il ritardo nella mia risposta, dovuto alla necessità di fare "un giro d’orizzonte".

Presumo che, avendo io esercitato nel corso del 2016 il diritto di recesso dall’Associazione (qual’é il Consorzio Costa Smeralda) io non sia stato convocato. (A proposito del Recesso può vedere l’articolo aggiornato in queste pagine.)

Una buona notizia per tutti questa. Perché anticipa l’inevitabile sentenza che prima o poi dovrà arrivare dalla magistratura, per non dire della stessa Corte Costituzione in tema di Recesso.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Finite le vacanze estive, è iniziata la raccolta delle procure per la costituzione di parte civile nel procedimento penale (per presunta truffa aggravata e continuata a danno dei membri del Consorzio Costa Smeralda) in corso presso il tribunale di Tempio. 

Le ragioni per la costituzione di parte civile sono state illustrate qui. https://giancarloperini.com/index.php/143-costituirsi-parte-civile-nel-processo-per-truffa

Ad evitare ogni rischio di cavilli di ogni sorta, capaci di compromettere il buon esito della nostra azione  è imperativo che le procure siano firmate dai proprietari degli immobili (o dai legali rappresentanti in caso di società) così come risulta dai pubblici registri immobiliari e che sia provata l'appartenenza al consorzio almeno per uno degli  anni per quali il procedimento è stato avviato (2010 a 2013) anche se rimborsi e risarcimenti si estenderanno agli ultimi vent'anni.

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login