Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetto.

Giancarlo Perini

La vita ė bella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sindaco e Assessori, applausi a scena aperta da parte dei membri del Consorzio Costa Smeralda. Il signor Alberto Ragnedda, sindaco di Arzachena é il vero eroe dell'assemblea annuale del Consorzio. E' stato l'unico, assieme ai quattro dei suoi assessori, a dare risposte concrete e a prendere impegni per quel cambio di rotta invocato un pò da tutti. In primo piano la raccolta dei rifiuti, l'accesso alle spiagge, il problema dei parcheggi, il completamento della toponomastica che dovrebbe finalmente imporre alle poste un servizio degno di un paese civile. E altro ancora. Ci ritornerò con più calma nei prossimi giorni. Soprattutto é venuto chiaro il segnale che gli interessi del Consorzio Costa Smeralda e quelli del Comune di Arzachena possono e devono coincidere e che il successo gli uni è il successo degli altri.
Insomma si respira finalmente un'aria di cambiamento, di rinnovamento e cittadini e consoziati se lo augurano di rinascita. C'é molto da fare e non resta più tempo da perdere.

Altri aggiornamenti al più presto su questi schermi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I proprietari associati all’esclusivo club del Consorzio Costa Smeralda non gradiscono il loro presidente.

«Buona parte dei 3.800 proprietari associati all’esclusivo club del Consorzio Costa Smeralda non gradiscono il loro presidente, l’avvocato Renzo Persico. Piazzato (e vincente) da anni in quella carica e sempre riconfermato grazie all’appoggio dell’ ex sindaco di Roma Franco Carraro, a sua volta garante del prestito della Mediobanca di Cesare Geronzi alla Colony Capital di Barrack, l’ex proprietario della Costa Smeralda prima del passaggio ai fondi sovrani del Qatar.»
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LA SPESA DEL CONSORZIO COSTA SMERALDA IN SEI ANNI.

Tuttora segreta quella della Servizi Consortili Costa Smeralda.

Il Consorzio spende cifre da capogiro ogni anno per pagare avvocati e consulenti, spesso per contrastare l’interesse dei suoi stessi consorziati. L’ostilità degli organi del Consorzio Costa Smeralda verso i suoi consorziati-sudditi diventa sempre più tangibile a mano a mano che si abbatte il muro dietro il quale si nascondono le scelte e le politiche dei suoi amministratori. Per iniziare a togliere i primi mattoni a questo muro un vecchio e testardo Consorziato ha dovuto ricorrere al magistrato, attendere quasi tre anni e infine avvalersi di una chiara sentenza che riconosce a ogni consorziato di avere accesso a qualsiasi atto e documento della gestione del Consorzio.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Audi A8 oroE’ il prezzo di un prezzolato mezzano* chiamato presidente (* Vedi Fra Domenico Cavalca).

Chissà perché quando penso a Lui mi viene in mente Lele Mora. Eppure qualche differenza tra loro c’è. Ad esempio mentre l’ex parrucchiere divenuto agente di famose star e intimo amico di famosi pregiudicati andava a spasso impunemente per Porto Cervo a bordo di una bianca Range Rover con una targa spudoratamente falsa. Portava le sue iniziale e un numero sospetto. Invece Lui, il bi-presidente smeraldino viaggia a bordo di una lussuosa Audi  A8

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lo scrive Lorenzo Camillo in : http://www.apics.it/blog/?p=660

Il consorziato Giancarlo Perini, con l’appoggio dell’APICS e l’assistenza dell’Avvocato Paolo Dau di Arzachena, è riuscito a far condannare il Consorzio Costa Smeralda che si ostinava a proibire l’accesso dei consorziati agli atti del consorzio.

Leggete tutto in http://www.apics.it/blog/?p=660

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

DIMISSIONI O VERSO UNA DICHIARAZIONE DI NULLITA' .


Il dominus del Consorzio è uno solo ed è probabilmente il solo ad aver titolo per sedere nel consiglio di amministrazione. Un altro membro è la volpe (o il gatto? Non è chiaro perché a volte si scambiano i ruoli). Un altro amministratore legittimato, per essere consorziato, c’è, ma spesso con riserva (e ne ha ben ragione). Gli altri sono lì (e per quattro quinti nell’oscura Spa Servizi Consortili Costa Smeralda) per fare soldi o per rappresentare – in quanto professionisti - chi paga loro parcelle e gettoni di presenza.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

O ANCHE DENUNCE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA?

Pubblicato in http://www.apics.it/blog/?p=719 il  25/07/2014    

 

E’ bastato un primo sguardo alla documentazione consegnata dal Consorzio Costa Smeralda ai nostri “revisori” per capire che l’abisso di forzature, irregolarità, negligenze, distrazioni e violazioni della lettera o dello spirito dello Statuto fondativo del Consorzio Costa Smeralda porteranno a un conflitto duro e duraturo fra “i padroni” del Consorzio e quei consorziati (o loro raggruppamenti) che avendo raggiunto il punto di saturazione (dopo tanti anni di paziente attesa e infinita tolleranza) hanno deciso di dire basta.

Le esperienze fatte in questi anni da molti consorziati nei meandri di norme e interpretazioni da azzeccagarbugli (i cui devastanti costi sono comunque tutti a loro carico) rendono necessario procedere con estrema cura e puntare al cuore dei problemi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


SALVA IL CONSORZIO COSTA SMERALDA DALL’INSOLVENZA
 

Gli oltre 3800 sudditi del Consorzio Costa Smeralda stanno ricevendo, con la convocazione della prossima assemblea convocata per il 29 Luglio, il verbale di quella dell’anno scorso (come sempre, convocata alla fine del mese quando i consorziati di Luglio stanno partendo e quelli di Agosto non sono ancora arrivati, così da avere il meno possibile di consorziati presente).

Sono passati più di 11 mesi dall’ultima Assemblea e probabilmente l’unica utilità dell’elegante fascicolo è quello di mettere in mostra alcune perle. Ve ne proponiamo una che ci sembra eclatante e che forse potrebbe essere dichiarata illegittima.

Search

Iscriviti alla Newsletter

Contatti

 

Potete contattarmi alla mail:

info@giancarloperini.com

Login